Piuma - Energia senza pensieri

Aumento prezzo della bolletta (Per i nostri clienti NO!)

Da ottobre è stato annunciato un aumento del prezzo della bolletta, si parla di un balzo mai visto prima.

Nel trimestre ottobre-dicembre 2021 la bolletta dell’elettricità aumenterà del 29,8% e quella del gas del 14,4%. Senza le riduzioni apportate dal “Decreto Bollette” la stima del rincaro è +40% per la luce e +30% per il gas. Gli interventi del decreto non annullano questi rincari, ma agiscono solo “bloccandoli” per qualche mese. Il Sole 24 Ore stima che nonostante tutto la bolletta elettrica aumenterà del 30% in media.

Sei cliente Piuma? Allora non ti devi preoccupare

La situazione è sicuramente allarmante, ma non per chi ha già scelto o decide di scegliere Piuma come fornitore di energia green per la propria casa.  P.S. te lo avevamo già detto il 21 aprile, leggi qui.

L’aumento dei prezzi colpirà principalmente:

– Chi si trova sul mercato tutelato (Piuma è un’offerta del mercato libero) dove i prezzi variano ogni trimestre;

– Chi attiverà un contratto nei prossimi mesi. In questo caso le nuove offerte dei fornitori si saranno adeguate ad un costo più alto per l’acquisto di energia.

Quindi, conviene mettersi al riparo subito optando per un’offerta luce con prezzo bloccato.

Con Piuma puoi stare tranquillo perché

Sei al riparo

L’importo della tua bolletta non cambierà nemmeno nel caso in cui il prezzo della materia energia dovesse balzare alle stelle. Perché? Semplice, tu hai sottoscritto un contratto che prevede un prezzo bloccato per 12 mesi e tale rimarrà fino alla fine del 365° giorno di fornitura. Puoi dormire 365 notti tranquillo.

Cosa succederà il 366° giorno?

Solo cose belle! Se sarai rientrato nella tua soglia di consumo annuo, salvo diverse comunicazioni tre mesi prima, avrai nuovamente lo stesso importo fisso mensile. Altrimenti, ti faremo la migliore offerta che potremo permetterci, e sei sempre libero, a norma di Legge, di accettarla o rinegoziarla. Vogliamo continuare a darti le migliori condizioni, dopo aver navigato in tranquillità l’inverno coi prezzi più alti degli ultimi anni. Intanto, tu

Pensaci bene oggi. Ti avevamo avvisato già ad aprile.

Leggi anche...