Piuma - 12 mesi

Ecco cosa può succedere al termine di 12 mesi di fornitura con Piuma

Attivare una nuova fornitura di energia è sempre un momento delicato: dopo aver fatto la tua scelta, temi che, se dovessi ripensarci, tornare sui tuoi passi sia un’impresa volutamente complicata.

Con Piuma metti da parte i tuoi timori, perché la nostra offerta è trasparente, senza nessun costo di attivazione e nessuna penale in caso di recesso dal contratto.  

Le condizioni economiche sono valide per un periodo di 12 mesi a decorrere dalla data di attivazione: avrai così il vantaggio di avere il tuo canone fisso con un prezzo bloccato che ti mette al riparo da eventuali aumenti del prezzo dell’energia.

Come funziona all’inizio?

Al momento della sottoscrizione, calcoliamo la fascia giusta per te sulla base dei tuoi consumi energetici degli ultimi 12 mesi e avrai un canone fisso mensile tutto compreso.

Inoltre, al tuo consumo dell’anno precedente, Piuma aggiunge fino al 10% di energia extra: è la tua riserva di energia annuale e pensiamo possa permetterti di rimanere all’interno della tua fascia con la tranquillità di non superarla.

Facciamo un esempio: avevi un consumo di 2000 kWh, con Piuma potrai consumare nell’arco dei 12 mesi fino a 2200 kWh pari al tuo consumo dell’anno precedente (i 2000 kWh di partenza) più una quota extra di 200 kWh (fino al 10% in più del tuo consumo degli ultimi 12 mesi).

Inoltre, dividiamo la tua soglia annuale in quote mensili di pari valore e l’energia che non usi in un mese la puoi utilizzare in quelli successivi.

Difficile che non ti basti, a meno che non cambi radicalmente le tue abitudini di consumo!

Questo è quello che noi chiamiamo il “Patto di Consumo Responsabile“.

E al termine dei 12 mesi di fornitura, cosa succede?

Allo scadere dei 12 mesi di fornitura, salvo diverse comunicazioni entro 3 mesi dalla scadenza, possono verificarsi due scenari.

1. Hai rispettato il “Patto di Consumo Responsabile”

Ottimo! Continuerai ad avere il tuo canone fisso mensile applicato in fase di sottoscrizione.

2. Non hai rispettato il “Patto di Consumo Responsabile”

Invece del canone fisso mensile, alla tua fornitura sarà applicata la “Tariffa di Riferimento”, ovvero una tariffa classica a consumo monoraria.

Ma i vantaggi di Piuma non finiscono qui!

Al termine dei 12 mesi di fornitura, o prima in caso di recesso, verificheremo comunque che il consumo sia in linea con la riserva di energia disponibile per il periodo di riferimento.

Qualora lo fosse, avrai comunque diritto all’applicazione dell’importo fisso contrattualmente pattuito per tutti i mesi di fornitura trascorsi e, se la somma degli importi fatturati e/o dovuti fino a quel momento dovesse risultare superiore alla spesa annua prevista, ti restituiremo la differenza accreditandoti l’importo nella prima bolletta utile.

Facciamo un Patto: prova Piuma, sarà facile e vantaggioso stare insieme!

Leggi anche...